Conca dei Marini

Conca dei Marini

Il Monastero Santa Rosa Hotel & SPA è situato a Conca dei Marini, antico vilaggio di pescatori oggi piccolo agglomerato urbano che si sviluppa sulla costa e lungo il promontorio. Il piccolo porto e i suoi pescatori, le chiese, le case dall’architettura semplice, a filo di mare o arroccate sul monte, la spiaggia quieta e il mare limpido e pulito ne fanno un luogo intriso di poesia e una piacevole alternativa alle più affollate Positano ed Amalfi. Questo autentico borgo marino era molto amato da Jacqueline Kennedy che, appassionata della Costiera Amalfitana, pranzava spesso all’Hotel Santa Rosa, al tempo di proprietà della famiglia Marcucci.

‘In ogni finestra il sole, da ogni finestra il mare’. Così veniva descritto un tempo l’Hotel Santa Rosa. Oggi questa definizione è stata mutuata dalla gente del posto per descrivere l’intero borgo di Conca dei Marini. Il modo migliore per scoprirne gli scorci più belli e verificare l’autenticità di questo motto è inerpicarsi lungo una delle scalette che dal mare salgono verso l’alto. Esplorando a poco a poco il paesaggio e respirando la brezza marina si giungerà alla Chiesa di Sant’Antonio da Padova e alla Chiesa di San Pancrazio, con il suo sagrato costellato di piante di palma e i numerosi “ex voto” per i miracoli attribuiti a Don Gaetano Amodio, più volte invocato dai marinai nei momenti di pericolo.

Lungo Via Roma, a breve distanza dalla piazza principale, la Chiesa di Sant’Antonio si erge su un’alta rupe e pare sospesa sul Golfo e protesa verso il cielo. In qualsiasi punto di Conca vi troviate, gettate lo sguardo verso il mare e noterete la “Torre Bianca”, la torre di guardia costruita sul promontorio detto Capo di Conca. Fu eretta nel Cinquecento per contrastare le terribili invasioni saracene. Ridiscendendo la scalinata si giunge alla piccolo baia di Marina di Conca e alla sua spiaggetta, una delle più belle d’Italia, dove si ammira la deliziosa Cappella della Madonna della Neve, costruita sulla spiaggia a protezione dei marinai.
Si potrà mangiare del pesce freschissimo e bere dell’ottimo vino a La Tonnarella, prima di gettare un ultimo sguardo al porto e risalire lungo il monte per rientrare al Monastero Santa Rosa Hotel & SPA.

Un’escursione a parte merita un’altra piccola meraviglia di Conca dei Marini, la Grotta dello Smeraldo, accessibile via terra o via mare. Sebbene la Grotta Azzurra di Capri sia più conosciuta, questa vale davvero una visita perchè deve il suo nome alle straordinarie tonalità smeraldine che assume l’acqua per via della luce solare filtrata attraverso una fenditura sottomarina che la collega al mare aperto. La scoperta della grotta si deve ad un pescatore locale che attraverso una minuta apertura riuscì, per primo, ad ammirare questo spettacolo della natura, caratterizzata da numerose stalattiti e stalagmiti che in alcuni tratti si uniscono a formare delle possenti colonne alte più di dieci metri. Sul suo fondale ora è stato allestito un delizioso presepe subacqueo. La visita alla Grotta su una piccola barca è un’esperienza davvero unica.

Il 13 giugno è la giornata più importante dell’anno perchè ricorre la Festa di Sant’Antonio da Padova, patrono di Conca dei Marini. I fedeli portano la statua del Santo in una solenne processione che attraversa le strade del paese. Tutta la popolazione ne è coinvolta e intona canti di ringraziamento. La giornata termina in un’atmosfera di danza festosa che sicuramente contagierà gli ospiti del Santa Rosa. Potrete danzare fino a tardi e fare ritorno all’Hotel sotto le stelle.