I Giardini

Secondo la migliore tradizione delle più antiche ed esclusive dimore italiane, il Monastero Santa Rosa Hotel & SPA è arricchito da bellissimi giardini, disposti a terrazze digradanti, in cui si celano l’area ristorante e il bar. È un paradiso mediterraneo discendendo il quale, terrazza dopo terrazza, si potrà ammirare un paesaggio mozzafiato sospeso tra mare e cielo, fino a giungere alla spettacolare piscina a sfioro che pare a strapiombo sul Golfo.

Ogni livello del giardino svela zone elegantemente arredate per il relax, dai più appartati gazebo, ai day-bed posizionati in prossimità di profumate piante officinali, ai lettini solari a bordo piscina. I giardini, curati in ogni dettaglio, sono collegati fra loro da scalinate in pietra e piccoli passaggi per poter così fluire liberamente da uno spazio all’altro, da una prospettiva all’altra. Ogni angolo del giardino rivela uno scorcio diverso della Costiera Amalfitana e del Golfo di Salerno – il bianco bagliore di Amalfi a sud, la città di Praiano baciata dal sole a nord, il pittoresco villaggio di pescatori di Conca dei Marini in basso e tutt’attorno, ove si allarghi lo sguardo, il mare.

Ovunque si è avvolti da inebrianti profumi, dalle fragranze di molteplici specie botaniche che impreziosiscono i giardini, tra cui bouganvillea, lavanda, agapanto, coreosside, rosmarino, rose e limoni. Sono oltre 5.000 le piante messe a dimora, provenienti da 10 paesi diversi e disposte affinché il giardino fiorisca rigoglioso in ogni fase dell’anno, grazie al loro diverso ciclo vegetativo. Il profondo legame con il passato del monastero è sottolineato dalle piante officinali e dalle erbe aromatiche presenti in molte aree del giardino (rappresentano il 20% delle specie che lo popolano), a ricordare come qui le suore le coltivassero già dal XVII secolo per ricavarne preziosi medicinali.

I muretti di contenimento dei giardini così come i piccoli sentieri che li solcano e le scalinate che li uniscono, sono stati tutti sapientemente realizzati in pietra locale, secondo le antiche tecniche costruttive in uso nella vicina Conca dei Marini. Ammirandolo dall’alto, si ha la visione di una straordinaria cascata di giardini che avanzano verso l’orlo della scogliera e culminano nella piscina a sfioro di forma ellittica, accanto a cui si incastona una piccola fontana.

Veder rinascere il giardino del Monastero Santa Rosa è stata per la proprietaria la più grande soddisfazione dell’imponente lavoro di ristrutturazione, durato dieci anni. Ora questo incantevole giardino mediterraneo è un luogo di straordinaria bellezza ove trascorrere momenti indimenticabili.